Jetpack – Errore site_inaccessible e register_http_request_failed

Problemi con Jetpack?

Se ti trovi in questa pagina molto probabilmente sei alle prese con uno di questi due errori di Jetpack, partiamo da quello che in genere appare prima. L’altro errore di solito appare dopo aver risolto il primo, ma potrebbe anche non apparire mai, comunque sia non preoccuparti, ben presto il tuo Jetpack funzionerà alla grande… E sarà piuttosto semplice risolvere tutti e due gli errori, ci vorranno soltanto pochi minuti.

Errore site_inaccessible -32300

jetpack errore site inaccesible

Nel primo caso il messaggio d’errore sarà

Your website needs to be publicly accessible to use Jetpack: site_inaccessible

Error Details: The Jetpack server was unable to communicate with your site [HTTP 503]. If you are hosted with Go Daddy, they are aware of this issue, and we at WordPress.com are working with them to fix it. If your site is hosted elsewhere, please contact Jetpack Support: http://jetpack.me/support/

Prima di proseguire però ti consiglio di disabilitare i plugin che potrebbero andare in conflitto con Jetpack, perchè è probabile che sia proprio uno di questi plugin ad interferire ed ostacolare la corretta installazione di Jetpack, quindi possibilmente, disattiva tutti i plugin o perlomeno quelli che si avvicinano alle funzionalità di Jetpack (che sono davvero molte), quindi plugin di condivisione sui Social, plugin sul Cache, plugin sulle Statistiche, etc. (Lista Plugin Incompatibili)

Se dopo aver disattivato i plugin ricevi ancora l’errore site_inaccessible allora vuol dire che il plugin ha problemi nello stabilire una connessione sicura, quando una connessione è detta sicura il link di destinazione è composto da un https invece di un più comune http. Ad esempio:

https://www.DonaWin.it -> Connessione Sicura http://www.DonaWin.it -> Connessione Normale

In questo caso quindi ciò che possiamo fare per aggirare il problema è di dire al plugin di fare una connessione normale al posto della connessione sicura…

E come si fa?

Innanzitutto dobbiamo accedere ai files del nostro sito, quindi apri il programma di file manager che utilizzi di solito (per intenderci, quello con cui hai caricato i files di installazione di WordPress), quindi entra nella cartella wp-content, poi vai su plugins, apri la cartella jetpack ed infine apri il file jetpack.php, puoi aprirlo con un editor PHP se ne hai uno, in alternativa non preoccuparti più di tanto, come ho detto prima dovrai semplicemente eliminare una s da un https per trasformarlo in un http, quindi puoi utilizzare un semplice editor di testo come Notepad o Wordpad, che sono già installati sul tuo computer Windows. Nel caso di Linux o Mac non so quali siano gli editor di testo disponibili già nel PC ma come già detto va bene uno qualunque, l’operazione è minima.

Aperto il file dovrai cercare la riga

defined( ‘JETPACK__API_BASE’ )               or define( ‘JETPACK__API_BASE’, ‘https://jetpack.wordpress.com/jetpack.’ );

quindi, come ti ho spiegato prima, dovrai andare a togliere la s dall’https per trasformarlo in un http… Pertanto il risultato sarà il seguente:

defined( ‘JETPACK__API_BASE’ )               or define( ‘JETPACK__API_BASE’, ‘http://jetpack.wordpress.com/jetpack.’ );

Fatto ciò, torna nell’area Amministra del tuo sito web WordPress e prova a far connettere Jetpack a WordPress

Errore register_http_request_failed

jetpack errore register_http_request_failed

Molto probabilmente l’errore che ti presenterà adesso sarà:

Jetpack non riesce a contattare WordPress.com: register_http_request_failed

oppure in inglese…

Jetpack could not contact WordPress.com: register_http_request_failed. This usually means something is incorrectly configured on your web host. Proxy CONNECT aborted due to timeout

Un altro problema da risolvere?

Si, un altro problema, ma non drammatizzare troppo, anche in questo caso la risoluzione è piuttosto semplice, il tuo compito sarà quello di impostare come linguaggio il PHP in versione 5.5 o una superiore (5.6, 5.7, etc.), che detta così potrebbe sembrare un’operazione di chissà quale complessità, ma in realtà è un’operazione semplicissima, quindi, segui alla lettera i passaggi che ti illustrerò…

Innanzitutto collegati sul sito dell’azienda che ti fornisce l’hosting, lo spazio web, quello in cui si acquista il proprio sito internet, questo potrebbe essere Altervista, Aruba, VHosting, OVH, etc.

Trovato l’hosting, dovrai accedere al tuo pannello personale, se non ricordi i dati d’accesso recupera la password tramite email perchè questo passaggio è necessario per procedere ed arrivare al compimento di quest’ultima operazione.

Una volta effettuato l’accesso devi accedere al tuo pannello CPanel o Plesk, che in genere vengono messi in mostra con una delle seguenti icone:

cPanel cPanel cP swsoft plesk parallels plesk panel

Aperto uno dei pannelli di cui ti ho parlato qui sopra, procedi seguendo una delle due guide qui sotto in base al tuo pannello.

Nel caso del cPanel

In questo caso ti ritroverai di fronte una schermata più o meno come questa

Se non ti risulta familiare, vai giù fino al prossimo titolo per visualizzare la guida al Parallels Plesk

cpanel homepage

Ora non ti resta che scendere fino al penultimo riquadro, Software e servizi al cui interno troverai la voce Select PHP Version (Seleziona Versione PHP)

cpanel selezione versione php

A questo punto, sulla prossima schermata dovrai soltanto selezionare la versione 5.5 di PHP dal menù a discesa, per poi cliccare su Set as current ed infine su Save. Per verificare che il server si sia aggiornato a questa versione di PHP, potrai visualizzare la versione utilizzata leggendola sulla voce Current PHP Version, che si trova in alto, sulla stessa schermata.

cpanel selezione della versione php

Bene, puoi già provare a connetterti con il Jetpack, non dovrebbero esserci più problemi ormai… :-)

Altrimenti vai in fondo alla pagina…

Nel caso di Parallels Plesk

In questo caso la schermata che ti ritroverai di fronte sarà più o meno così:

plesk schermata principale

A questo punto dovrai cliccare su Impostazioni di hosting, che in genere è situato affianco al nome del tuo dominio. Fatto ciò non ti resta che andare in fondo e selezionare la versione 5.5 sulla voce Supporto PHP.

plesk impostazioni hosting

A questo punto puoi tornare sul tuo sito web per connettere il Jetpack:-)

In caso contrario, l’ultima cosa che potete fare per cercare di capire dov’è il problema è di andare sul menù Aiuto, situato in alto a sinistra nella pagina d’errore, per poi cliccare su Centro di Debug di Jetpack… In questo caso… Buona Fortuna! :-)

email

Lascia un Commento